Carlo Monari - Gruppo fotografico L'Immagine

Gruppo
Fotografico
L'Immagine
Vai ai contenuti

Menu principale:

Carlo Monari

Gallerie personali > In caro ricordo....

Carlo Monari
Nasce a Castelnuovo Rangone,  in provincia di Modena nel 1928. Nel 1959 inizia a produrre fotografie ed entra a far parte del CTG Sezione Fotografica Novese di Novi di Modena, affiliato FIAF e  ne diventerà poi presidente. Nel 1963 assiste per la prima volta a un congresso annuale della FIAF e sarà presente in tutti i successivi eccetto in quello di Napoli del 1973. Organizzerà quello di S.Pellegrino del 1978. Nel 1965 è nominato AFIAP, Artiste de la Federation Internationale de l’Art Photographique. Nel 1968 al 1970 è Delegato di zona FIAF per Bologna, Modena e Reggio Emilia. Nel 1970 si trasferisce a Bergamo e si fa socio del F.C. Cameranove di Bergamo, affiliato FIAF. Dal 1970 al 1975 è Delegato Provinciale  FIAF per  Bergamo e Brescia. Dal 1975 al 1984 è Delegato Regionale FIAF per la Lombardia. Nel 1976 la Federazione Internazionale gli conferisce l’onorificenza di ESFIAP, Exellence pour Services Rendus de la FIAP.  Nel 1979 fonda, e presiede fino ad ora, il Gruppo Fotografi del Circolo Culturale G. Greppi di Bergamo, affiliato FIAF. Dal 1984 al 1990 è Consigliere FIAF Italia Settentrionale. Dal 1990 al 1993 è Presidente della Commissione Controllo Concorsi della FIAF. al 1993 al 1996 è Segretario Generale della FIAF. Nel 1996 al 1999 è Vicepresidente FIAF. Dal 1999 è Presidente del Collegio dei Probiviri (Poi ne diverrà consigliere) e collaborerà attivamente al Dipartimento Sistemi Informativi della FIAF.  
E’ socio Consigliere del Circolo Culturale “G:Greppi” (BFI) di Bergamo, dell’A.S.A.V. di Seriate ed è Direttore del Dipartimento Sviluppo e Ricerca del Museo della Fotografia di Brescia.
E’ Socio d’onore del C.F.Milanese (BFI), del Club Photolife di Paratico (BS), del C.F. Gazzaniga (BG), del C.F. L’Immagine di Castelnuovo Rangone (MO), del F.C. Colibrì (BFI) di Modena, del Museo Nazionale della Fotografia di Brescia e del Gruppo Fotoamatori (BFI) di Sesto S. Giovanni (MI) e, dal  Foto Club Firenze, gli perviene il titolo “Una vita per la fotografia”.
Nel 2002 gli viene concessa l’onorificenza di Seminatore FIAF.

“Se si potesse mettere sul piatto di una bilancia il contributo che Carlo Monari ha offerto alla Fotografia ed in particolare alla Fotografia Amatoriale, ben difficilmente si potrebbe trovare un contrappeso di uguale misura.
    Una lunga carriera articolata tra immagini e attività federativa.
   Come fotografo la sua produzione spazia fin dal 1960 in un bianco e nero pregnante,  ricco di richiami paesaggistici ma anche di realtà urbane e di fantasie creative. Il suo campo di azione dunque è ampio. Il suo sguardo subisce il fascino duplice del bello e del significativo, del puramente estetico e del reale quotidiano.
  Queste sue fotografie lo dichiarano con voce forte ed anche con grande attinenza al tempo in cui si riferiscono, i primi anni sessanta. Erano quelli gli anni in cui la fotografia amatoriale costruiva se stessa, meditava su se stessa. E’ la sensazione che si prova, meditazione appunto, nel “Rustico padano” e in “Casa muta”, mentre alcune altre, “Carbonai”, ”Place du Tertre”, portano alla riflessione sull’eterno conflitto fra il contenuto e la sua rappresentazione. Fotografie del primo periodo, creativamente forse il più intenso, nel quale Monari ha affermato se stesso nelle esposizioni nazionali ed internazionali.   Da qui l’attenzione verso il mondo dei Circoli Fotografici e della Federazione che li accoglie, alla quale ha dato e continua a dare il suo apporto dirigenziale con altrettanto impegno”.
                                                GIORGIO TANI, EFIAP - Presidente della FIAF“


Circolo affiliato FIAF 1794 - Ultimo agg. - 19/11/2017
Torna ai contenuti | Torna al menu